FloReMus – CONCERT À BOIRE: Emyolia/Al alba d’un dia

17Settembre2024

19

Prenota

Chiesa di S. Martino a Mensola, Via di S. Martino a Mensola 4, Firenze

FloReMus – CONCERT À BOIRE: Emyolia/Al alba d’un dia

Canzoni d’Aragona al tempo di Fernando

Musiche dal Cancionero musical de Palacio e dal Cancionero de Uppsala

Ensemble Emyolia
Giulia Testi – Liuto, Voce
Arduino Melelli Roia – Liuto, Vihuela, Voce
Alessandro Zucchetti- Liuto, Voce
Matteo Magna – Dulcimelo a battenti, Percussioni, Voce

Ingresso libero

Il Manoscritto Q16 contiene un repertorio musicale principalmente composto tra il 1460 e il 1490, con la maggior parte dei compositori appartenenti alla generazione successiva a Dufay. Negli anni successivi, sono stati aggiunti al repertorio centrale del manoscritto diversi pezzi, alcuni dei quali sono diventati noti in altre raccolte dell’epoca. L’ampliamento della collezione sembra essere stato fatto non casualmente, ma con l’obiettivo specifico di arricchire il repertorio originale con alcune delle composizioni più popolari dell’epoca.
Particolarmente interessanti sono le influenze spagnole evidenti nel manoscritto, con tre composizioni presenti sia in Q16 che nelle importanti raccolte spagnole contemporanee come il Cancionero Musical de Palacio. Queste interconnessioni sembrano rivestire una rilevanza maggiore di quanto inizialmente riconosciuto, suggerendo la plausibilità di un contesto italiano influenzato dalla cultura iberica nella creazione del manoscritto, e le corti papali e aragonesi a Napoli emergono come ambienti possibili.
Nel corso del Quattrocento, il centro musicale aragonese si spostò da Spagna a Napoli, parallelamente alle imprese del re Alfonso V d’Aragona, un trasferimento che ha fatto della corte napoletana, a partire dall’epoca del Magnanimo e per tutto il XV° secolo, una solida realtà artistica di rilevanza nazionale e internazionale, fungendo da punto d’incontro per diverse tradizioni musicali distinte ed avendo un ruolo fondamentale nell’evoluzione della musica europea.
L’Emyolia Ensemble proporrà un’esibizione che abbraccerà brani selezionati dai repertori dei Cancionero spagnoli e alcuni pezzi condivisi con il Q16. Questo viaggio musicale offrirà una narrazione sonora dei pensieri di un personaggio immaginario, un Señore della corte rinascimentale spagnola.
Attraverso questa performance, verrà dipinto un quadro musicale che racconta le emozioni e le sfumature di piacere, potere, amore sacro e profano che caratterizzarono la Napoli Aragonese del XV° secolo.

17Settembre2024

19

Prenota

Chiesa di S. Martino a Mensola, Via di S. Martino a Mensola 4, Firenze

Prenota

17 Settembre 2024 | FloReMus – CONCERT À BOIRE: Emyolia/Al alba d’un dia

Chiesa di S. Martino a Mensola, Via di S. Martino a Mensola 4, Firenze





    Su questo sito Web utilizziamo i cookie, ossia memorizzano piccoli file sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore.